logo bff bianco
logo bff nero
logo bff nero
bff logo
bff logo
Il tuo titolo va qui

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

La biennale
Il tuo titolo va qui

Your content goes here. Edit or remove this text inline or in the module Content settings. You can also style every aspect of this content in the module Design settings and even apply custom CSS to this text in the module Advanced settings.

Delphine Diallo

Highness

L’artista da vita a nuove mitologie, combinando la fotografia tradizionale con una visione modernizzante delle identità

Le foto di Delphine Diallo celebrano la figura femminile, evidenziandone insieme sensualità e spiritualità. I suoi ritratti donano un aspetto importante alle vite delle donne che racconta, catturandone l’essenza profonda e lo spirito potente. Lo scopo di Diallo è creare un apparato fotografico nuovo, dove tutti i soggetti sono connessi alla propria anima e corrispondano a un’idea universale di bellezza, diversamente da quella imposta dai media. Ispirata da The Power of Myth: Masks of Eternity di Joseph Campbell, l’artista da vita a nuove mitologie, combinando la fotografia tradizionale con una visione modernizzante delle identità dei suoi soggetti attraverso maschere, insegne regali e simboli spirituali. In Highness, Diallo incorpora i copricapo di J.Petit Frere per creare nuove immagini di eroine. “Il progetto Highness è la visione di una nuova era che dà vita a un futuro evoluto in cui il pubblico sperimenta il dono che è la donna. E’ così che creiamo una capsula di lavoro che diventa senza tempo e senza limiti, un testimone da lasciare ai futuri osservatori. Indefinito e inevitabile, questo futuro esisterà”.

Delphine Diallo è una fotografa franco-senegalese residente a Brooklyn che con il suo lavoro esplora tematiche legate alla femminilità e la loro evoluzione. Le sue opere sono conosciute in tutto il mondo per l’unicità della sua visione sull’arte e l’attivismo. Il suo lavoro è stato pubblicato su numerose riviste tra cui il New York Times, il BJP e il Washington Post.

una donna vestita di nero con una maschera copricapo di capelli neri
una donna blu su sfondo nero